Il Difensore civico della Regione Lazio accoglie il ricorso di Co.Si.P.S. contro la Regione Lazio e diverse Aziende Sanitarie che non avevano risposto o risposto in modo incompiuto a un accesso civico presentato per chiarimenti sulla mancata corresponsione di indennità previste ai MMG e PLS della Regione Lazio

Continua il malcostume della Regione e delle Aziende Sanitarie del Lazio che non rispondono alle istanze dei sindacati. A seguito del ricorso proposto da Co.Si.P.S., il Difensore Civico ha invitato la Regione Lazio e le Aziende inadempienti a riesaminare l’istanza di accesso e consentire l’accesso ai dati richiesti.

Di seguito la pronuncia del Difensore civico.

Torna su