Zingaretti: non spari addosso ai lavoratori della sanità e ai medici competenti per coprire errori della politica

In articoli pubblicati su diversi quotidiani, Zingaretti ha portato un pubblico attacco ai lavoratori della Sanità e in particolare a quelli del S.Camillo chiamati anche “furbetti in corsia”. In particolare il Governatore  stigmatizza l’eccesso di certificazioni di “minor aggravio”, chiamando in causa i medici competenti e le Commissioni medico-legali delle ASL.  COSIPS prende posizione su queste affermazioni e in un Comunicato Stampa il Presidente Ernesto Cappellano afferma :” Dopo quasi un anno di lavoro da Commissario ancora non si intravede il cambio di passo che aveva promesso. Gli Ospedali e le strutture sanitarie dopo anni di blocco del turn-over che ha causato la perdita di 7000 dipendenti,  sono al collasso. I Pronto Soccorso, a causa del taglio indiscriminato dei posti letto, soprattutto dell’area di medicina  e della scarso impegno delle Università e degli accreditati di mettere posti letto a disposizione dell’emergenza  nonchè la mancata riorganizzazione del Territorio compreso le Case della Salute, sono pieni come la metropolitana all’ora di punta,  e che fa  Zingaretti? Se la prende con i lavoratori e i medici competenti! 

di seguito il testo completo del Comunicato

comunicato stampa

 

Torna su