Sicurezza Alimentare – L’on.le De Lillo presenta un’interrogazione in Regione

UNA BELLA MELA AVVELENATA SERVITA AI CITTADINI DEL LAZIO

Dopo la pubblicazione degli atti aziendali si sono ormai potuti dissipare i dubbi e si è potuto constatare quanto la Regione predichi bene e razzoli male  in tema di Sanità. Nonostante tutte le pubbliche dichiarazioni di Zingaretti  a favore delle politiche di Prevenzione e della pubblicizzazione dei lusinghieri risultati  ottenuti nella lotta alla obesità infantile dai programmi di prevenzione portati a termine dai medici dei SIAN, il ruolo medico all’interno della sicurezza alimentare è  stato ridimensionato e , al di fuori della ASL RME e della ASL RMF dove i SIAN sono stati confermati quale Unità Opeartiva Complessa,  le altre ASL, seguendo una logica dettata dagli uffici di Via Rosa Raimondi Garibaldi, hanno declassato i SIAN a Unità Operativa semplice dipartimentale , ruolo di secondo piano rispetto alla UOC Veterinaria nell’ambito dell’area della sicurezza alimentare. Una scelta scriteriata che evidentemente non condividiamo e che non ha convinto parte del Consiglio Regionale. Un’interrogazione è stata presentata  a tale proposito dal Consigliere Regionale Fabio De Lillo e di seguito riportiamo il comunicato stampa diffuso oggi.

http://www.agenparl.com/sanita-de-lillo-ncd-meno-medici-nelle-asl-per-la-sicurezza-alimentare-zingaretti-spieghi/

Torna su