Ieri conferenza stampa dell’Intersindacale della Dirigenza Medica e Sanitaria Risorse certe per contratto e precariato. Senza risposte adeguate, sciopero a metà novembre

++ SANITA': PRONTI A SCIOPERO MEDICI BASE E PEDIATRI ++ Ieri pomeriggio Conferenza Stampa dell’intersindacale della Dirigenza Medica e Sanitaria. Pur prendendo atto, con soddisfazione, del mantenimento del finanziamento della Sanità nella prossima legge di stabilità, mancano certezze sul fronte del personale e delle risorse messe a disposizione per il rinnovo del contratto scaduto ormai dal 2009. Le assunzioni previste attualmente di circa 3000 medici, non soddisfano che minimamente le reali necessita di circa 12.000 dovuti a un razionale turn – over per coprire i pensionamenti 2012-14 e applicare l’orario di lavoro previsto dalla normativa Europea che l’Italia continua a disattendere.

Altre richieste illustrate in conferenza stampa riguardano:

  • implementare le risorse disponibili per un finanziamento del triennio contrattuale coerente con il valore e la funzione sociale del nostro lavoro;
  •  prevedere, anche per la sanità pubblica, la defiscalizzazione del salario di produttività ;
  • estendere al settore pubblico le agevolazioni del cosiddetto “welfare aziendale”;
  • recuperare i tagli lineari ai fondi contrattuali, che in questi anni hanno ridotto le retribuzioni effettive depauperando le risorse destinate a premiare il merito e remunerare il disagio;
  • ristabilire i meccanismi contrattuali, garantendo la salvaguardia della RIA a partire dal 2016;
  •  accelerare la stabilizzazione dei precari e l’aumento dell’occupazione giovanile, promesso con la legge di stabilità dello scorso anno, per rispettare la direttiva europea sull’orario di lavoro, largamente disattesa in Italia.

scarica le slides diffuse in conferenza.

slide_cs_19ottobre2016-intersindacale

Torna su